Igiene orale

 Avere dei bellissimi denti bianchi contribuisce ad illuminare un bel sorriso ed un sorriso luminoso rende le persone più sicure di se stesse. Lo sbiancamento è ormai entrato a far parte della moderna odontoiatria.

Categorie figlie

Ablazione

Consente di eliminare tutti i residui di placca e tartaro  presenti sui denti attraverso l'uso di strumenti meccanici (ablatore) o manuali (curette o scaler), l'una o l'altra tecnica possono essere eseguite sulla base della preferenza del paziente o richieste dalla situazione orale e di salute del paziente. Ad esempio nei portatori di pace-maker non si possono utilizzare gli ultrasuoni. É possibile che un'igiene possa essere programmata in più sedute nel caso in cui sia presente un'eccessiva infiammazione ed un abbondante sanguinamento.

Visualizza articoli ...

Sbiancamento

Il colore dei nostri denti è da attribuirsi a caratteristiche genetiche ed è determinato dalla dentina che è il tessuto duro del dente più interno. Inoltre cattive abitudini come il fumo, il caffè, il tè, le bevande colorate possono causare pigmentazioni esterne antiestetiche. Per modificare il colore dei denti è possibile sottoporsi ad un trattamento sbiancante. Fermo restando l'importanza di una pulizia dentale periodica (ogni 6-12 mesi) il trattamento sbiancante permette di migliorare la tonalità del colore del dente. La metodica utilizzata nel nostro studio prevede l'utilizzo di perossido di idrogeno al 37% che esposto ad una luce con adeguata intensità si attiva e libera ossigeno responsabile delle reazioni di ossido-riduzione che modifica il colore dei denti. Con una sola seduta della durata di circa 45 minuti i denti diventano più bianchi e più luminosi. Questa procedura è indicata per chi voglia ottenere il massimo risultato nel minor tempo possibile e con il minimo impatto sugli elementi dentali. Lo sbiancamento è sconsigliato nei soggetti di età inferiore a 14 anni, nelle donne in gravidanza e durante il periodo di allattamento. Dopo la seduta è consigliato evitare per almeno 72 ore fumo, caffè, cibi, sostanze coloranti e bibite gasate. La durata dello sbiancamento è in media di 6 mesi, ma una corretta igiene orale e alimentare può aiutare a mantenere più a lungo il risultato. É necessario ricordare che il trattamento è efficace solo sui denti naturali, non può essere usato su capsule o su denti otturati che non subiscono danni ma non modificano il colore.

Visualizza articoli ...

Sigillatura

La sigillatura dei solchi ha il compito di proteggere lo smalto di quelle zone nascoste e di difficile pulizia dove possono annidarsi prima residui alimentari e poi i germi responsabili della formazione della carie. Il sigillante è una resina fluida che viene fatta scorrere all'interno dei solchi presenti sulla superficie occlusale del dente e indurita con l'uso di una lampada alogena. Questo processo rende la superficie più levigata e senza asperità che possono trattenere il cibo. Le sigillature si effettuano sui denti permanenti nei bambini tra i 6 e 12 anni che presentano fattori di rischio elevati come solchi e fosse profonde o che hanno difficoltà nelle manovre di igiene orale.

Visualizza articoli ...

Fluoroprofilassi

Nell'ambito di un programma completo di prevenzione dell'insorgenza della patologia cariosa, il fluoro riveste un ruolo fondamentale. Il fluoro è un minerale molto diffuso, in natura è presente nel suolo, nell'acqua ed in alcuni cibi. Il fluoro ha la capacità di legarsi agli strati più superficiali dello smalto, contribuendo a renderlo più forte all'attacco degli acidi e permette la ri-mineralizzazione della lesione cariosa in fase iniziale. Inoltre il fluoro ha una funzione batteriostatica sui batteri della placca, alterando l'adesività dei microrganismi. La fluoroprofilassi può essere SISTEMICA o TOPICA, sistemica con l'assunzione di compresse o gocce, topica attraverso l'applicazione di gel a base di fluoro da parte di personale qualificato nello studio odontoiatrico. Questo metodo viene utilizzato anche per la sensibilità dentale.

Visualizza articoli ...